Ok Questo sito utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza di navigazione. Per avere maggiori informazioni consulta la Privacy Policy cliccando qui.
Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie di terze parti.

Le borse della designer Sara Battaglia si riconoscono non solo per le loro forme classiche, in vero stile anni Sessanta, e la loro femminilità, ma anche per le lavorazioni della pelle che le rendono un vero tributo all’artigianalità firmata Made in Italy.

Infatti, se osservate frontalmente possono apparire borse dalla linee pure e semplici, lateralmente ci si accorge subito del dettaglio che le contraddistingue: il plissè.

Questa fisarmonica composta da strisce di pelle si trova sui fianchi della borsa e, oltre a donare gioco e movimento, aggiunge un valore ulteriore legato al know-how legato alla sua realizzazione.

Ripercorrendo la storia della moda Haute Couture, il termine “plissè” viene introdotto nel 1909 dal pittore e couturier Mariano Fortuny, che realizzò delle lunghe tuniche con delle piccole pieghe, chiamate appunto plissè,  le quali diventarono subito simbolo di grande eleganza.

Sara Battaglia, prendendo ispirazione dalla bellezza di questo dettaglio, ha applicato questa particolare lavorazione alla sua collezione di borse, molte delle quali prendono appunto il nome di Plissè Tote, Plissè Bucket, Plissè Toy Tote, Crossbody Plissè.

Vediamo ora in dettaglio come viene realizzato un plissè.  

Un plissè è composto da molteplici strisce di pelle di colori differenti, il materiale utilizzato in questo caso è la nappa. Le strisce vengono tagliate utilizzando la tecnica del “taglio a lama”, successivamente ogni singolo pezzo di pelle viene levigato con uno strumento apposito chiamato “spaccapelle” ed in seguito viene accoppiato con la fodera interna e rifilato a mano.

Inoltre, il bordo di ogni striscia di pelle viene colorato a mano con un rullino.

Il passaggio finale, che è anche quello che richiede maggiore precisione, consiste nell’assemblaggio dei plissè sul fianco della borsa, che devono risultare uguali su entrambi i lati, creando così l’effetto di un “leather rainbow”.

Questa è la storia segreta dietro le iconiche borse di Sara Battaglia, un perfetto connubio di stile moderno e di artigianalità italiana